HomeBlogBlack Ops Cold WarContinua l’invasione Zombies s...

Continua l’invasione Zombies su Warzone

In una nota sul blog ufficiale del gioco, Activision ha confermato che gli zombie stanno continuando la loro invasione. Come abbiamo già visto nelle news precedenti, gli zombies ora occupano la Banca di Downtown. Il livello di contaminazione sale finalmente al 33%. Ecco nel dettaglio il messaggio tradotto:

“AVVISO 1 APRILE:

Il sistema di trasmissione di emergenza ha emesso un avviso di contagio per la stazione televisiva BCH4 a nord-ovest dello stadio Verdansk a seguito di una grave evoluzione dei risultati di contaminazione all’interno dello studio televisivo.

Sebbene la maggior parte dei dipendenti BCH4 abbia evacuato Verdansk ore prima dell’inizio dell’Operazione Rapid Sunder, come evidenziato dalle informazioni raccolte dagli operatori d’élite dell’armistizio, un equipe di tecnici è rimasto all’interno della regione per aggiornare con le news televisive i civili sfollati in tutta la Kastovia.

Questa presenza di contaminazione si aggiunge a una aumento generale a TVstation di forze ostili attualmente colpite, che hanno invaso l’area a seguito dell’invasione della Banca nazionale dell’Acropoli. Le minacce all’interno di TvStation vanno da quelle che mostrano sintomi “normali” a varianti che sono state individuate per la prima volta all’interno del nave Vodianoy (fumi nocivi) e del Verdansk Hospital (scariche elettromagnetiche simili a impulsi).

Inoltre, gli operatori hanno segnalato la presenza di una nuova variante che fa sì che le minacce mostrino una resistenza alla balistica insolitamente forte sul loro lato anteriore, il che è andato contro le nostre informazioni note per la precedente violazione presso la Banca nazionale dell’Acropoli.

I ricercatori dell’Armistizio suggeriscono che nelle settimane precedenti la selezione naturale – o la gestione innaturale di queste minacce da parte degli operatori – ha causato un cambiamento radicale nel DNA all’interno di queste minacce per aiutarli a sopravvivere. Sebbene le minacce siano potenzialmente più mortali per coloro che non sono abbastanza addestrati da individuare i loro punti indifesi, i ricercatori hanno concluso che questa variante non dovrebbe diventare il ceppo dominante.

Indipendentemente dalla minaccia riscontrata all’interno di questa regione, la seguente guida è stata approvata per tutti gli operatori militari in servizio nella grande area di Tavorsk:

Prestare estrema cautela quando si eseguono operazioni all’interno o intorno al punto di interesse della stazione TV BCH4. Le forze ostili sono considerate estremamente pericolose e contengono numerose mutazioni all’interno dei loro ranghi precedentemente viste in altre zone anomale.

Allarme protocollo di contenimento – Livello di contaminazione al 33%

In seguito alla violazione della stazione televisiva BCH4, i livelli di contaminazione all’interno di Verdansk hanno ora raggiunto il 33%.

Questa percentuale supera i normali livelli di contaminazione all’interno di Verdansk, che era sempre presente al 5% a causa delle ondate di gas nella regione. Si ritiene che questo livello di contaminazione possa presto compromettere le missioni in corso.

La fase uno del protocollo di contenimento è in corso e ulteriori dati che indicano l’attuale diffusione dell’epidemia saranno trasmessi alle aree protette all’interno della regione.

Come delineato nel Codice delle operazioni dell’armistizio, gli operatori devono assistere gli sforzi di contenimento neutralizzando queste minacce a vista, oltre agli obiettivi principali dell’operazione Rapid Sunder. Dopo l’evaquazione, gli operatori devono riferire immediatamente ai siti approvati dall’Armistizio, completare le domande richieste sui potenziali contatti e presentare una prova opzionale di completa eradicazione ostile, sebbene questo passaggio elettivo possa essere eseguito all’interno di Verdansk a proprio rischio e pericolo.

Soprattutto, sei incoraggiato a rimanere gelido e ad eseguire la missione.